Omicidio dopo lite tra bimbi Rom, esecutori individuati in Romania

Condividi

 

NAPOLI, 21 LUG – Sono stati individuati in Romania i due presunti esecutori materiali dell’omicidio di Lucian Memet, l’uomo di etnia rom assassinato con coltellate, colpi di bastoni di legno e spranghe di ferro nell’insediamento nomade abusivo di via Virginia Woolf, nel quartiere Ponticelli di Napoli, al culmine di una accesa lite scoppiata per un banale litigio tra bambini. Si tratta di Andrei Lingurar, 25 anni, ricercato dai primi del maggio scorso per l’esecuzione di un mandato di arresto europeo emesso dal GIP di Napoli, arrestato nella città di Calafat dalle forze di polizia locali, e di Gheorghe Silaghi, 48enne, già detenuto in istituto penitenziario rumeno.

A indagare sull’omicidio sono stati i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo di Napoli, coordinati dalla Procura della Repubblica. I due presunti assassini sono ora in attesa di estradizione. I militari avevano già preso, poco dopo l’omicidio, altre persone coinvolte: un 22enne in procinto di fuggire da Napoli e alcune donne. (ANSA).

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -