Ministro Paolo Savona indagato, l’accusa è “usura bancaria”

Indagato a Campobasso il ministro degli Affari Europei, Paolo Savona, nell’inchiesta del pm Rossana Venditti che coinvolge altre 22 persone per presunta usura bancaria. Savona all’epoca dei fatti contestati era al vertice di Unicredit.

Il nome del ministro Savona risulta presente dell’atto della Procura della Repubblica di Campobasso relativo alla richiesta di proroga dei termini di durata delle indagini preliminari nell’inchiesta relativa ai parchi eolici di Molise, Puglia e Campania. E’ quanto spiegano fonti legali all’ANSA, confermando quanto riportato dalla stampa locale.

Cesare Sacchetti (giornalista): Il ministro Savona risulta indagato a Campobasso per usura bancaria per l’inchiesta che coinvolge i vertici di Unicredit. Laddove non arriva il PD, arriva il braccio armato giudiziario della lobby globalista: la magistratura.

Guido Crosetto: “Vi racconto la trama di un film già visto. All’inizio marchiano le vittime facendo intervenire intellettuali, pensatori, sedicenti esponenti della società civile. Poi intervengono i magistrati che inventano accuse ed imbastiscono avvisi. Poi ripristinano lo status quo.”

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -