Carpi: ghanese picchiata dal marito, pillole contro l’ulcera per abortire

MODENA, 18 LUG – I carabinieri di Carpi (Modena) stanno indagando sull’aborto di una 24enne ghanese che ha assunto un farmaco anti ulcera a base di Misoprostolo. La donna, che non aveva ancora superato i tre mesi di gravidanza, era arrivata all’ospedale Ramazzini di Carpi con traumi multipli al cranio e alle costole, per le botte del marito. Non è ancora chiaro se sia stato l’uomo a costringerla ad abortire o meno.

Secondo quanto ha riferito la 24enne ai carabinieri, il farmaco in questione (che è vietato in molti Paesi proprio perché utilizzato per gli aborti) lo avrebbe acquistato al mercato nero tramite una terza persona. (ANSA)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -