Repubblica Ceca: non accoglieremo migranti dall’Italia, è “strada per l’inferno”

Il premier della Repubblica ceca, Andrej Babis, ha detto oggi di considerare “una strada per l’inferno” la richiesta dell’Italia ai Paesi dell’Ue di accogliere parte dei 450 migranti presenti su due navi Frontex.

“Come altri premier europei, ho avuto una copia della lettera del premier italiano (Giuseppe) Conte… in cui chiede che l’Unione europea si faccia carico di alcune delle 450 persone ora bloccate in mare – ha scritto su Twitter – tale approccio è una strada per l’inferno”.

Questo approccio, ha aggiunto, “incita solo i trafficanti e aumenta i loro profitti”, e la Repubblica ceca “non prenderà nessun migrante”.”Dobbiamo aiutare i migranti nei paesi da cui provengono, oltre i confini europei, per impedire loro di iniziare il loro viaggio”, ha aggiunto.(fonte Afp)

Se vuoi davvero smantellare un mercato illegale, non puoi limitarti a chiudere le bancarelle in un posto per aprirle nel resto dell’Europa. Per i contrabbandieri, non cambia niente.

Salvini infatti ha detto: “L’obiettivo finale è il blocco delle partenze, non la suddivisione a livello europeo”

Di diversa opinione è l’infiltrato Fico, che si finge grillino.

La strada per l’inferno è non saper accogliere tutti insieme in un’ottica di solidarietà. Ribadisco che chi non accetta quote va sanzionato pesantemente”. Lo scrive in un tweet il presidente della Camera, Roberto Fico, rispondendo alle parole del premier della Repubblica Ceca Andrej Babis.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -