Volevano obbligarla a nozze combinate, ragazza pakistana tolta alla famiglia

BRESCIA, 13 LUG – Una ragazza di 18 anni di origini pakistane è stata tolta dalla famiglia e messa sotto protezione da parte della Questura di Brescia perché il padre avrebbe voluto farla sposare secondo un matrimonio combinato. Lo riporta oggi il Giornale di Brescia.

È stata la stessa giovane a raccontare tutto e parlare del rapporto con il genitore che non accettava lo stile di vita occidentale. Per il rischio che la 18enne venisse convinta a tornare in Pakistan, la Divisione anticrimine della Questura di Brescia ha deciso di allontanare la ragazza dalla famiglia e affidarla ad una struttura protetta. Il provvedimento è stato poi inviato alla Procura di Brescia che ora indaga sulla condotta del padre della giovane. (ANSA)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -