Migranti, Guardia costiera libica: siamo bersaglio di ingiuste critiche

IL CAIRO, 30 GIU – La Guardia costiera libica ha sottolineato che si prodiga per salvare migranti nonostante abbia scarsi mezzi e per giunta sia bersaglio di ingiuste critiche. “Un grande omaggio ai lavoratori che operano in silenzio per salvare queste anime ingannate”, ha affermato il portavoce della Marina libica, Ayob Amr Ghasem, nel messaggio in cui ha annunciato il recupero di altri 270 migranti su un barcone al largo di Homs. Il riferimento, implicito, alle illusioni create dai trafficanti di esseri umani circa il viaggio verso l’Europa.

Gli uomini della Guardia costiera libica operano “malgrado deboli capacità e mancanza di interesse nei confronti loro e del lavoro che svolgono”, ha scritto ancora il portavoce della Marina, da cui dipendono i guardacosta. Anzi, ha concluso nel testo poi pubblicato sulla pagina Facebook della Marina libica, “sono oggetto di attacchi e critiche da parte di persone ingiuste”.ANSA

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -