Figline Valdarno: licenziati 318 lavoratori della Bekaert

FIGLINE VALDARNO (FIRENZE) – Si è riempita fino alla fine piazza Marsilio Ficino a Figline Valdarno (Firenze), dove ieri si è svolta la manifestazione di solidarietà per i 318 lavoratori della Bekaert licenziati la settimana scorsa. Alla fine, secondo gli organizzatori, i presenti erano alcune migliaia. Dal palco, dopo l’intervento del sindaco Giulia Mugnai, quello di tre rappresentanti della Rsu, dei respon

sabili regionali di Fiom, Fim e Uilm. Tutti hanno chiesto all’azienda di ritirare le lettere di licenziamenti e partecipare al tavolo in programma giovedì 5 luglio al Mise. La chiusura è stata affidata al presidente della Regione Toscana Enrico Rossi che, tra l’altro, ha chiesto che al tavolo in programma giovedì 5 luglio al Mise ci sia “un rappresentante del governo. Ma noi chiediamo che il governo si muova, anche attraverso rapporti tra gli Stati, perchè a quel tavolo ci sia l’azienda, e anche la Pirelli” che alla Bekaert, la multinazionale belga, aveva ceduto lo stabilimento di Figline quattro anni fa. (ANSA)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -