Torino: violenze all’ex Moi, arrestato senegalese

TORINO, 28 GIU – È stato arrestato dalla polizia, a Torino, l’uomo che lo scorso dicembre ha aggredito il coordinatore del progetto di ricollocamento degli abitanti del Moi, l’ex villaggio olimpico occupato da oltre quattro anni da immigrati. Si tratta di Boukhari Diallo, senegalese di 35 anni.

I reati contestati sono violenza privata, minacce, lesioni, danneggiamento, resistenza a pubblico ufficiale.

L’uomo, nei mesi scorsi, ha più volte fronteggiato gli agenti di polizia e minacciato anche gli altri residenti del Moi. Il 21 dicembre 2017, durante una protesta in via Giordano Bruno, Boukharu aveva colpito con un pugno in faccia il project manager della Compagnia di San Paolo, Antonio Maspoli, mentre cercava di fermare i giovani che stavano spaccando le vetrate dell’ufficio mediatori.

Lo scorso 27 febbraio, la Digos aveva arrestato Mustapha Siragi, 25 anni, Ali Bishara Moussa, 31 anni, Abdulahi Mohamed, 38 anni: guidarono i disordini contro gli uffici del Progetto Moi. ansa

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -