Migranti, nella sede Cgil parte la raccolta firme “Welcoming Europe”

CAGLIARI, 27 GIU – Parte anche in Sardegna la campagna europea Welcoming Europe, per un’Europa che accoglie che ha portato alla mobilitazione una rete di organizzazioni sarde con cui si invita la Commissione europea a presentare un atto legislativo in materie di competenza comunitaria.

La campagna prevede la raccolta di un milione di firme di cittadini europei in 12 mesi in almeno 7 paesi membri dell’Ue per la decriminalizzazione dell’accoglienza e il rispetto dei diritti umani.

Istat: oltre 5 milioni di italiani in povertà assoluta, record dal 2005La Cgil pensa ai migranti!

A Cagliari si svolgerà una prima assemblea giovedì 28 giugno alle 16 nella sala conferenze della Cgil dove sarà possibile sottoscrivere la proposta di Welcoming Europe e aderire all’organizzazione delle iniziative in Sardegna. L’obiettivo dell’assemblea è quello di connettere tutte le persone e le organizzazioni in un coordinamento permanente per affiancare alla raccolta firme. Per gli organizzatori dell’assemblea

“Salvare vite non è reato, vogliamo decriminalizzare la solidarietà, creare passaggi sicuri per i rifugiati e proteggere le vittime di abusi. In ben 12 paesi dell’Unione Europea distribuire alimenti e bevande, dare un passaggio, comprare un biglietto o ospitare un migrante sono comportamenti per cui è possibile ricevere una multa o addirittura essere arrestati dalle autorità. Punire questi comportamenti significa punire l’aiuto umanitario e riconoscere il reato di solidarietà”.

(ANSA)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -