Censimento Rom, Fondazione Romanì denuncia Salvini

PESCARA, 26 GIU – Un esposto-querela alla Procura della Repubblica di Pescara per istigazione all’odio razziale contro il ministro dell’Interno Matteo Salvini per le frasi relative all’ipotesi di un censimento su base etnica delle persone appartenenti alla minoranza romanì: a presentarlo è stato il presidente della Fondazione Romanì Italia, Nazzareno Guarnieri, anche in qualità di persona appartenente alla comunità romanes.

Ad indignare il rappresentante della Fondazione e, più in generale, le comunità romanes italiane, è stata in particolare la frase di Matteo Salvini: “i rom italiani, purtroppo, dobbiamo tenerceli”. “Ritenendo particolarmente gravi queste affermazioni – si legge in una nota – soprattutto perché pronunciate da un rappresentante del Governo italiano e non da un semplice cittadino, Guarnieri e la Fondazione che rappresenta hanno deciso di passare all’azione affinché l’esternazione di Salvini non restasse impunita”. (ANSA)

Il censimento dei Rom lo hanno tutti, soprattutto Pd e Caritas, ed è stato chiesto dall’ONU. I nomadi si scandalizzano solo adesso?

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -