Nigeria, violenze interetniche: assalto a villaggi cristiani, 86 morti

Almeno 86 persone sono morte nelle violenze causate dai pastori nomadi (estremisti fulani, un’etnia di fede islamica) che hanno attaccato gli agricoltori stanziali (in maggioranza cristiani) nel centro della Nigeria, nella regione di Barikin Ladi. L’area e’ abitata in prevalenza da agricoltori cristiani, contro le cui comunita’ i fulani hanno preso le armi in numerose occasioni da anni. Al centro della disputa inter-confessionale, il controllo delle risorse idriche e delle terre fertili, che i nomadi musulmani vogliono sottrarre alle popolazioni locali.

Il presidente Muhammadu Buhari ha lanciato un appello alla calma e il governatore dello Stato dell’Altopiano, nel quela è avvenuto l’attacco, hanno annunciato un’offensiva per catturare i colpevoli. Oltre agli 86 morti, diverse persone sono rimaste ferite e 50 case sono state incendiate. Le autorità hanno imposto il coprifuoco.

Nel corso degli ultimi decenni, le violenze tra agricoltori e pastori, che appartengono a gruppi etnici, politici e religiosi diversi, hanno causato la morte di decine di migliaia di persone. (fonte afp)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -