Parigi: pecore in città per “portare la pace rurale”

Condividi

 

Un gregge di pecore passeggia indisturbato per le strade di Parigi. Un’immagine insolita e non si tratta di una nuova trovata pubblicitaria o di una scena di qualche film hollywoodiano. È tutto vero. Il pascolo cittadino avviene una volta al mese, nel parco di Aubervilliers, poco fuori la capitale francese. L’ideatrice di questo curioso e innovativo progetto è un architetto degli spazi urbani, Julie-Lou Dubreuilh, che cinque anni fa ha creato una cooperativa di professionisti “nelle tecniche dei contadini da città” che ha lo scopo di portare la “pace rurale” anche nella metropoli.

Ogni trenta giorni, alcuni pastori possono portare il loro gregge a pascolare nelle vie parigine. “Le pecore si comportano sempre in modo disciplinato”, spiega Julie-Lou Dubreuilh, “la città può far bene agli animali e gli animali possono far bene ai cittadini che vedendoli si rilassano” e si sentono immersi in una dimensione bucolica.

“Sembra strano”, continua la Dubreuilh, “ma se si vuole praticare un tipo di allevamento di bestiame senza usare antibiotici o farmaci antri vermi, bisogna dare alle pecore la possibilità di prendersi cura di sé. Questo significa piante che crescono in sentieri e terreni incolti che spesso si trovano in città. Un esempio è l’artemisia, perfetta per sterminare. E può crescere ovunque, anche in una grande metropoli come Parigi”. tgcom24.mediaset.it

Ci mancavano solo le pecore

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -