Pisa, migrante fa campagna per la sinistra e insulta l’Italia: “Popolo di mafiosi di me…”

Ieri mattina un collaboratore di colore del candidato a sindaco del Partito Democratico, Andrea Serfogli, ha scatenato il panico al mercato di Pisa, a colpi di minacce e offese ai danni dei poveri commercianti ambulanti che stavano svolgendo – semplicemente – il loro lavoro. È sconcertante che un immigrato, preso nello staff di un candidato a sindaco, si permetta di proferire frasi del calibro di:”dell’Italia non me ne frega un c…o, Mafia del c…o che siete” e altre gravi offese verso la nostra Nazione.Consiglio al signorino di abbassare le penne e di portare rispetto verso il Paese che lo ospita. Se veramente dell’Italia non gliene frega nulla può sempre decidere di tornare a casa sua e di non sperare in un posto che potrebbe venirgli assegnato, in caso di vittoria, dal candidato a sindaco che sta supportando. Chiedo pubblicamente ad Andrea Serfogli di prendere immediatamente le distanze da questo grave episodio e di porgere le scuse più sentite.

Geplaatst door Edoardo Ziello op Zondag 17 juni 2018

da ilgiornale.it

Un immigrato, mentre distribuiva volantini elettorali per la coalizione di centrosinistra, si è messo a insultare alcuni operatori commerciali, i militanti politici del centrodestra e anche il nostro Paese.

Il fatto al mercato di Pisa di via Paparelli, dove si fa campagna elettorale in vista del ballottaggio di domenica 24 giugno che eleggerà il nuovo sindaco e che vede contrapposti Andrea Serfogli e Michele Conti.

All’improvviso, lo straniero si è messo a discutere con alcuni passanti, etichettando anche come “mafioso italiano” un ambulante lì presente. A denunciare l’episodio sono, via Facebook, la sindaca di Cascina Susanna Ceccardi e l’onorevole Edoardo Ziello, entrambi della Lega. “È sconcertante che un immigrato si permetta di proferire frasi ingiuriose nei confronti della nostra Nazione, consiglio a questa persona di portare rispetto verso il Paese che lo ospita” ha scritto Ziello su Fb.

È stato seguito a ruota dal primo cittadino e compagna di partito Ceccardi: “Uno straniero, assoldato dal candidato sindaco del Pd Serfogli per fare volantinaggio, si è messo ad aggredire e offendere i venditori ambulanti che la pensano diversamente. ‘Dell’Italia non me ne frega un ca…, siete dei mafiosi di me…”‘ Questa è l’arroganza di chi vorrebbe ancora una volta governare questa città in barba a chi lavora e agli italiani per bene. Siete alle battute finali. Forza Lega, forza Michele Conti!”.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -