Migranti, Conte: non andrò a Bruxelles a firmare una bozza già preparata da altri

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, non andrà a Bruxelles al prevertice sui migranti per sottoscrivere una bozza già preparata. Lo sottolineano fonti del Governo, che mettono in rilievo l’irritazione di Palazzo Chigi per i contenuti filtrati in queste ore.

Pare che la “bozza” preveda la ricollocazione in Italia di tutti i migranti che, una volta arrivati qui, si siano poi spostati in un qualsiasi altro paese UE.

In particolare, come peraltro dichiarato via Twitter dal presidente del Consiglio, l’Esecutivo italiano vuole che la questione dei ricollocamenti sia affrontata solo dopo che vengano chiariti i principi dei ‘primary movements’, ovvero la prima accoglienza nei Paesi di approdo.

C’è dunque irritazione nel governo italiano su come il dossier – se la bozza che sta uscendo in queste ore venisse confermata – sarà trattato nel corso del vertice informale. Alcune fonti non escludono anche la possibilità che l’Italia possa mettere il veto sulle conclusioni del Consiglio europeo.

Salvini a Porta a Porta: “Sui Migranti non andiamo a Bruxelles a firmare il compitino di Francia e Germania”

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal


FIGO - Free Intelligent Go

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -