Capo Rom ridicolizza la sinistra: “Ben venga il censimento”

Alle polemiche isteriche sul dossier sui rom annunciato dal ministro dell’Interno Matteo Salvini, risponde direttamente il rappresentante delle comunità nomadi di Roma, Najo Adzovic. E la sua posizione non piacerà per niente a chi sperava di usarlo come una bandierina contro il leghista:

“Alcuni forse hanno dimenticato che già nel 2011, con la giunta Alemanno e in totale collaborazione con l’allora ministro dell’Interno Roberto Maroni, il prefetto Pecoraro e la Croce rossa italiana – ha detto intervistato dal Tempo – avevamo iniziato un percorso di censimento della popolazione rom su tutto il territorio nazionale”.

Nonostante gli schiamazzi su presunte schedature in salsa nazista, Adzovic non vede quale sia il problema a censire la popolazione nomade:

Ben venga il censimento da parte delle forze dell’ordine e l’eventuale espulsione dal territorio italiani di chi delinque o è di fatto un irregolare. Ma non scordiamoci che, ad oggi, il 35% dei rom provenienti dall’ex Jugoslavia sono da tempo cittadini italiani e il 30% di esse lavora e posside regolare permesso di soggiorno”.

www.liberoquotidiano.it

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -