Tunisia, export olio d’oliva +154% a fine maggio

Dal mese di novembre 2017 al maggio scorso le esportazioni di olio d’oliva tunisino sono aumentate del 154% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, con un corrispettivo in valore del +180%. Lo ha reso noto il ministro tunisino dell’Agricoltura precisando che anche la quantità di olio d’oliva imbottigliato esportato è aumentata del del 25%, passando dalle 8.631 tonnellate del 2017 à 10.780 tonnellate nel 2018 con un volume di scambi in aumento del 42%.

In aumento del 177% anche la quantità di olio sfuso esportato, con 143.850 tonnellate di prodotto rispetto alle 51.935 dello scorso anno e un volume di scambi del +209%.
La Spagna è al momento il Paese che importa la maggiore quantità di olio d’oliva sfuso dalla Tunisia con il 35%,del prodotto esportato, seguito dall’Italia (33%) e dagli Stati Uniti (18%), il Portogallo (7%), la Francia (3%), il Marocco (3%). Il Canada è il primo Paese importatore di olio in bottiglia con il 25% della quantità esportata, seguito dalla Francia (24%) gli Stati Uniti (11%) l’ Arabia Saudita (7%). ANSAMED

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -