Corteo choc, migranti urlano: “Salvini assassino”

Corteo per il maliano ucciso in Calabria per una questione riguardante una serie di furti. I migranti, invece di urlare contro i caporali e contro la mafia che li sfrutta (e forse li fomenta anche) protestano contro Salvini chiamandolo assassino.  Non hanno ancora capito, o fingono di non capire, che i loro nemici sono gli immigrofili e gli schiavisti che li strumentalizzano.

Chi ci difenderà dall’odio seminato dalla Boldrini e dai suoi complici?

Questa marmaglia, carica di odio insensato e ingiustificato, si spaccia per antirazzista!

Migrante ucciso: fermato l’uomo sospettato. Vendetta per i continui furti

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -