Pubblica Amministrazione, le gare al massimo ribasso sono il nuovo schiavismo

“Le gare al massimo ribasso, gestite troppo spesso dalla Pubblica Amministrazione, strozzano gli stipendi, costringono alla migrazione lavorativa e fanno macelleria sociale dei lavoratori” lo scrive in un post su Facebook il deputato di Fratelli d’Italia Walter Rizzetto, annunciando un’interrogazione parlamentare firmata anche da Wanda Ferro, Salvatore Deidda, Carlo Fidanza, Luca De Carlo, Marcello Gemmato, Paola Frassinetti e Riccardo Zucconi.

“Stavolta – prosegue Rizzetto – la problematica riguarda alcune strutture ospedaliere nella provincia di Varese. Ad inizio primavera alcuni ospedali della provincia hanno pubblicato un bando per l’acquisizione di un servizio antincendio h 24 svolto da personale altamente qualificato. In attesa di sapere chi fosse ad aggiudicarsi il bando, l’azienda ospedaliera ha dato mandato ad una Società (presente anch’essa nella gara d’appalto) per ricoprire tale servizio reclutando fra le sue fila personale precario del corpo nazionale dei vigili del fuoco”. “A distanza di qualche mese si è saputo che la ditta sta perdendo l’appalto a causa di un bando fatto al massimo ribasso. A farne le spese sono di nuovo i Vigili del fuoco Discontinui che da anni chiedono a gran voce una vera e propria procedura di stabilizzazione: il criterio del “minor prezzo” è il nuovo schiavismo”.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -