Chieti: lancia la figlia da ponte A14 e minaccia il suicidio

Condividi

 

ansa

Momenti drammatici a Francavilla al Mare (Chieti) dove un uomo avrebbe lanciato dal ponte del viadotto dell’autostrada A14 in contrada Vallemerlo (Chieti) la figlia, che secondo le prime informazioni avrebbe tra i 13 e i 14 anni. Sul posto ci sono Carabinieri, sanitari del 118 e Vigili del Fuoco che non hanno ancora avuto modo di avvicinarsi alla ragazzina caduta nel vuoto da un’altezza di 40 metri.

L’uomo a sua volta minaccia in questo momento di gettarsi nel vuoto, non consentendo ai soccorritori presenti in zona di intervenire. Al momento non ci sono conferme ufficiali sulle condizioni della bambina.

Secondo l’agenzia LaPresse non è chiaro se la bambina sia stata lanciata o sia caduta e se l’uomo sia il padre. Sul posto ci sono Carabinieri, sanitari del 118 e Vigili del Fuoco.

Aggiornamento

La tragedia che si sta consumando in A14, dove un uomo ha gettato una bambina da un viadotto dal quale lui minaccia da tre ore il suicidio, secondo accertamenti delle Forze dell’Ordine non è escluso possa essere collegata con la caduta di una donna, stamane a Chieti, da un balcone al quarto piano. Soccorsa dal 118 la donna è morta in ospedale per le gravi lesioni riportate, si apprende da fonti sanitarie.

Secondo le prime informazioni potrebbe essere la convivente dell’uomo e madre della ragazzina che avrebbe circa 12 anni e alla quale risulta al momento difficile avvicinarsi perchè l’uomo urla di non farlo, minacciando in caso contrario di gettarsi nel vuoto. Sul posto c’è un ‘mediatore’ che cerca di stabilire con lui un contatto.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -