Donna accoltellata alla gola da connazionale

Una donna di origini albanesi è stata accoltellata alla gola nella notte tra venerdì e sabato a Poveromo, frazione del Comune di Massa. A ferirla, secondo gli inquirenti, sarebbe stato un suo connazionale. Tra le ipotesi al vaglio degli investigatori potrebbero esserci motivi legati al mondo della prostituzione.

Sul posto, la scorsa notte, è intervenuta la polizia. La donna si trova ricoverata all’ospedale di Massa e non è in pericolo di vita. Il presunto responsabile dell’aggressione è stato fermato dalla polizia. Indagini in corso da parte della squadra mobile. (La Nazione)

Voleva ucciderla per vendicarsi. Un odio scaricato tutto insieme l’altra sera quando ha cercato di tagliare la gola alla sua ex compagna con un collo di bottiglia: un fendente micidiale che ha ferito la donna da un orecchio all’altro, aprendo uno squarcio sutura in ospedale con 50 punti in un drammatico intervento che le ha salvato la vita.

La sua fuga è finita col fermo da parte degli agenti della mobile, di lì a poco la 40enne ha riconosciuto l’uomo come il suo aggressore. «Sì, è stato lui» ha detto alla polizia dal letto dell’ospedale dove è ricoverata, mentre per lui è stato portato carcere con l’accusa di tentato omicidio.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -