Scuola, studenti contro il dress code: “la minigonna è un diritto”


Protesta dei ragazzi dell’Unione degli studenti davanti al liceo scientifico Scacchi di Bari. Con striscioni e volantini gli studenti hanno chiesto il ritiro della circolare emessa sabato dal preside Giovanni Magistrale che impone un dress code estivo: no a pantaloncini, canotte, top e minigonne.

“La scuola dovrebbe educare ad una sana e consapevole scoperta di se stessi, al rispetto del proprio corpo e di quello degli altri e delle altre – rispondono gli iscritti all’Uds -. I luoghi della formazione dovrebbero rappresentare un luogo libero in cui sentirsi a proprio agio ed esprimersi liberamente: l’imposizione di un dress code specifico ci sembra un atto inutile e irrispettoso della funzione sociale che la formazione ha”. (Francesca Russi)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -