Modena, furti e rapine con auto rubate: presa “baby gang” di nordafricani

Operazione della polizia di Modena nei confronti di una “baby gang”: gli agenti hanno eseguito un´ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 5 minorenni, di origine nord africana, 3 sono stati collocati in comunità mentre gli altri 2 in carcere (in un istituto per minori).

L’indagine, condotta dai poliziotti della Squadra Mobile di Modena, in collaborazione con Ravenna e Faenza, è partita dopo un’esponenziale crescita di delitti predatori, consumati prevalentemente nell´area nord della città, a partire da ottobre 2017, riconducibili alla “baby gang”.

Il gruppo agiva in concorso e in modo seriale, talvolta usando violenza, impossessandosi di autovetture che venivano utilizzate per perpetrare scippi, furti con destrezza e rapine ai danni prevalentemente di donne e anziani. I veicoli venivano poi abbandonati nel corso di inseguimenti ingaggiati con la polizia.

L’indagine ha permesso di risalire a tutti i componenti del gruppo criminale, grazie anche alla rilevazione delle impronte digitali sui veicoli rubati ed abbandonati, nonché all´esame dei tabulati telefonici e delle immagini di videosorveglianza, ai video e alle fotografie in cui gli stessi si immortalavano alla guida o all´interno dei veicoli oggetto di furto. I 5 minori sono inoltre indagati per una serie di furti all´interno di edifici pubblici (scuole, palestre ed ambulatori medici) e per aver causato alle vittime lesioni personali anche gravi.

Nel corso dell´attività investigativa sono stati raccolti elementi probatori anche a carico di altri 3 ragazzi che farebbero parte della banda, 2 minorenni ed un maggiorenne, denunciati in quanto le loro posizioni giuridiche sono ritenute più attenuate rispetto agli altri componenti. (askanews)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -