Studentessa violentata a Bologna, arrestato rumeno

Preso l’uomo che ha aggredito una ragazza in vicolo Santa Lucia, a Bologna. È Cezarin Robert Tivadar, un rumeno che già in passato si è reso responsabile di crimini di questo tipo. E’ il “palpeggiatore seriale” che nel 2014 finì su tutti i media. Era libero.

La squadra mobile della Polizia di Bologna ha eseguito infatti un fermo emesso dal Pm Michele Martorelli nei confronti del presunto responsabile di una violenza sessuale avvenuta all’alba di domenica mattina, vittima una studentessa universitaria. La ragazza è stata seguita e aggredita verso le 6 in vicolo Santa Lucia, pieno centro storico, dentro dell’androne di casa. La giovane ad un certo punto è riuscita a divincolarsi e a fuggire nel proprio appartamento.

L’indagine, condotta dalla sezione ‘contrasto alla violenza di genere’, in raccordo con la Procura, ha identificato l’uomo grazie ad acquisizione di immagini di telecamere e ad altri riscontri. Il fermo è scattato ieri sera. Si tratta di Cezarin Tivadar, il “palpeggiatore seriale” che nel 2014 finì su tutti i giornali per aver compiuto diversi atti di questo tipo.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -