Kyenge insiste sul razzismo: ‘vogliono dare al nostro cane la responsabilità di un gesto di odio’

Condividi

 

Cecile Kyenge sul vandalismo: “Rapporti coi vicini eccellenti, ho sporto denuncia”

(Ma non sarebbe vero. Ecco l’audio del vicino della Kynge che si lamenta degli escremeti del cane
modenatoday.it/video, ndr)

All’indomani della notizia riportate da www.modenatoday.it  circa l’origine dell’atto vandalico che ha colpito l’abitazione di famiglia dell’eurodeputata Cecile Kyenge, è la stessa esponente del Pd ad intervenire per esprimere la propria posizione su quanto accaduto.

“Sono a confermare, per quanto riguarda la mia famiglia, il buon rapporto che intratteniamo con i nostri vicini, molti dei quali vivono insieme a noi dalla nascita di questa zona residenziale di Gaggio, intrattenendo fin dal primo giorno rapporti eccellenti con noi. A memoria mia e di tutta la nostra famiglia, non abbiamo ricordo di liti con i nostri vicini e non abbiamo il sospetto che qualcuno, nel nostro quartiere, possa avercela con noi in generale, ed in particolare a proposito del nostro cane Zibi, tanto da raccogliere presunti escrementi di quest’ultimo in giro e rilanciarceli sui muri e sui cancelli”.

L’ex Ministro non esclude dunque che sia stato effettivamente un vicino di casa a compiere questo gesto di ripicca dettato dall’esasperazione per il comportamento del cane (e dei padroni), ma si rifiuta di accettare quanto riportato da www.modenatoday.it  e dalla stampa quotidiana questa mattina. La Kyenge continua a sostenere la tesi di un atto dettato da ragioni politiche o ideologiche:

“Mi pare – aggiunge – un tentativo di attribuire al nostro cane le responsabilità di un gesto d’odio compiuto proprio contro di me e la mia famiglia. Queste nuove interpretazioni emerse oggi mi addolorano ulteriormente, essendoci sempre comportati correttamente con i nostri vicini”.

“Come già detto, ho sporto regolare denuncia presso le autorità competenti, e intendo lasciare a loro la decisione di intraprendere accertamenti ed indagini affinché le responsabilità siano stabilite sulla questione – prosegue l’eurodeputata democratica – Nel frattempo, nonostante il tentativo di demoralizzazione che ne è conseguito, raccolgo le forze per portare avanti il mio lavoro, certa che l’inclusione e la successiva coesione sociale siano valori fondamentali per la vita di tutti noi cittadini italiani. Abbasso l’odio!”

www.modenatoday.it

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -