Crisi economica, imprenditore 31enne si toglie la vita

Vittoria, nel Ragusano, si ferma per il suicidio dell’agricoltore Giovanni Viola, 31 anni. Il sindaco Giovanni Moscato ha proclamato il lutto cittadino.

Viola, padre di un bambino di 2 anni, gestiva assieme al padre una azienda agricola: la crisi e i debiti nell’ultimo periodo lo avevano agitato. L’ipotesi di vendere l’azienda era sempre più probabile. Ieri pomeriggio si è allontanato da casa dicendo al padre che andava a lavare la sua auto, si è recato invece in campagna dove si è tolto la vita.

Nel Ragusano la crisi dell’agricoltura è sempre più forte. Tante le aziende indebitate e gli immobili all’asta a causa di prezzi sempre più bassi nell’ortofrutta. “Non si abbassi l’attenzione, qui la pressione è fortissima”, dice Angelo Giacchi, portavoce del Comitato anticrisi agricoltura. palermo.repubblica.it

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -