Torna in classe lo studente jihadista che voleva far saltare la scuola

UDINE, 8 APR – Tornerà regolarmente a scuola domani il ragazzino friulano di origini algerine che gestiva chat e canali Telegram di propaganda jihadista e che è stato denunciato dalla Polizia di Stato dopo una lunga indagine per terrorismo.

 

Terrorismo islamico, Trieste: minorenne pronto a far saltare la scuola

Chiuse le chat terroriste di un minorenne ‘italiano’ di origine algerina

 

Il giovane, studente dei primi anni di un istituto superiore in Friuli, è stato controllato e monitorato per quasi un anno dalla Polizia Postale e dalla Digos di Udine. Per lui, che ha continuato a studiare regolarmente anche nel corso delle indagini a suo carico, domani sarà un giorno come un altro, se si esclude il clamore mediatico della notizia. La scuola, infatti, non è stata informata della denuncia né dell’intera vicenda, sia i compagni che i professori non sono al corrente di chi possa essere il ragazzo, né tantomeno delle convinzioni estremiste e radicali che l’adolescente andava maturando. (ANSA)



   

 

 

2 Commenti per “Torna in classe lo studente jihadista che voleva far saltare la scuola”

  1. Quindi se questo aspirante terrorista riuscisse a provocare una strage nella scuola(o altrove),si saprebbe chi è solo DOPO l’attentato!
    FOLLIA!

  2. Marino Danielis

    macché friulano: è ora di finirla con questa storia. Un ragazzo nato da genitori algerini non può essere mai friulano. Se io fossi natio in Cina da genitori italiani sarei per caso cinese?

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -