Settore agrumicolo italiano minacciato da importazione di prodotti vegetali infetti

Ad affermarlo é l’On. Mario BORGHEZIO in una interrogazione alla Commissione Europea, spiegando che

“il settore agrumicolo in Italia è minacciato dal rischio di gravi patologie derivanti dell’importazione di prodotti vegetali infetti. Le associazioni di agricoltori chiedono misure di controllo per scongiurare l’ingresso di malattie non presenti nel territorio europeo e il blocco delle importazioni qualora la quantità di prodotto contaminato intercettato superi una soglia prestabilita. Desta preoccupazione anche la decisione 715/2016 che rende più blandi i controlli sanitari sui prodotti destinati alla trasformazione industriale”.

E aggiunge che “l’Italia è il secondo produttore agrumicolo d’Europa: un settore che rischia di essere messo in ginocchio per la volontà di non prevedere efficaci verifiche sugli agrumi importati, mentre aumentano i pericoli correlati ad agenti patogeni extra-UE come la “Macchia nera degli agrumi”, la Falsa Cydia, e il “Citrus Greening”. Mentre i nostri produttori devono sottostare a regole restrittive per le esportazioni verso Paesi terzi, le importazioni avvengono senza adeguate misure precauzionali dal punto di vista sanitario”.

Pertanto Borghezio chiede: “Quali azioni intende intraprendere la Commissione per implementare e migliorare le ispezioni nei punti di ingresso della Ue e adeguare le normative vigenti alle richieste dei produttori?”

On. Mario Borghezio – – Deputato Lega Nord al P.E.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -