25 licenziamenti, sciopero dei lavoratori della Pietro Chiesa a Genova

GENOVA, 28 MAR – Sciopero a oltranza da questa mattina per i lavoratori della Pietro Chiesa che presidiano il varco Albertazzi. La protesta ha causato la congestione del traffico cittadino con ripercussioni anche sulla rete autostradale con code alle uscite cittadine. Non c’è ancora la soluzione per i 25 dipendenti della storica compagnia dei carbonini che con la liquidazione resteranno senza lavoro.

L’incontro di ieri pomeriggio a Palazzo San Giorgio ha confermato la possibile assunzione da parte dei terminalisti di qualche lavoratore in più rispetto alla scorsa settimana ma non per tutti. “Se non si troverà un’occupazione per tutti siamo pronti ad arrivare ad azioni più forti, fino allo sciopero generale del porto di Genova”, annuncia Roberto Gulli, segretario della Uiltrasporti di Genova e della Liguria, d’accordo con Filt-Cgil e Fit-Cisl. L’unica certezza per ora è l’offerta di assunzione da parte del gruppo Spinelli, ma sarebbe soltanto per 8-10 persone. ANSA

Condividi