Sarkozy: “Vivo l’inferno della calunnia”

PARIGI, 22 MAR – L’ex presidente francese, Nicolas Sarkozy, messo sotto inchiesta per il sospetto finanziamento libico alla sua campagna elettorale 2007, ha dichiarato di vivere “l’inferno della calunnia”: a riprodurre quella che sarebbe stata la sua dichiarazione ai magistrati che lo hanno interrogato è oggi il sito online del quotidiano Le Figaro.

“Dall’11 marzo 2011 vivo l’inferno di questa calunnia”, ha dichiarato Sarkozy ai giudici, denunciando l’assenza di “prove materiali” nelle accuse contro di lui. L’ex capo dello Stato è sotto inchiesta da ieri sera per “corruzione passiva”, “finanziamento illegale della campagna elettorale” e “ricettazione di fondi pubblici libici”. (ANSA)

Secondo quanto riferito ieri dal quotidiano Le Monde, l’ex capo dello Stato sarebbe ora in libertà vigilata. L’indagine era stata avviata nella primavera del 2013 per appropriazione indebita di fondi pubblici e corruzione attiva e passiva, ed è stata estesa, lo scorso gennaio, per presunti “finanziamenti illegali alla campagna elettorale”. Diversi ex funzionari libici e l’intermediario franco-libanese Ziad Takieddine hanno confermato l’esistenza di finanziamenti illeciti alla campagna elettorale del 2007. Altri ex funzionari libici hanno negato.(fonte afp)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -