Tecnosky, un’eccellenza dell’aerospazio scippata alla Campania

“In barba a proclami, patti per il Sud e piani annunciati per frenare l’emorragia di cervelli dal Mezzogiorno, la regione Campania rischia di perdere un’eccellenza dell’aerospazio e di veder fuggire via decine di esperti in un settore che dovrebbe fare da volano per l’economia del territorio.
E’ il caso dell’ex Consorzio Sicta, oggi Tecnosky srl, all’avanguardia in fatto di ricerca, sviluppo, sperimentazione, simulazione e validazione di soluzioni tecnologiche per il controllo aereo ed i servizi della navigazione aerea, in ambito nazionale ed internazionale.

Nonostante i riconoscimenti a livello internazionale ricevuti nel settore dell’Air Traffic Management, nei mesi scorsi il Consorzio è stato messo in liquidazione anticipata ed è stata aperta la procedura di licenziamento collettivo per tutti i 44 dipendenti. Dalla sede centrale di Capodichino, a partire da maggio ingegneri e ricercatori saranno trasferiti alla sede di Roma e riassunti con un contratto decisamente più sfavorevole di quello attuale. Una scelta motivata dallo stesso management, in una recente riunione sindacale, adducendo questioni non tecniche né di natura economica, ma puramente organizzative. Un vero e proprio schiaffo assestato ad un territorio nei mesi scorsi illuso dal governatore De Luca e dal suo partito con mirabolanti annunci su politiche di rilancio, mentre si continua ad assistere allo smantellamento perpetuo delle sue eccellenze e alla fuga delle sue professionalità”.

E’ quanto dichiarano il capogruppo del Movimento 5 Stelle al Consiglio regionale della Campania Gennaro Saiello e la consigliera Valeria Ciarambino, firmatari di un’interrogazione e di una richiesta di audizione al presidente della Commissione Attività Produttive, affinché si mettano in campo azioni volte a impedire che “una riconosciuta realtà ingegneristica impegnata, ad esempio, su attività di ricerca internazionali nell’ambito del programma europeo di Ricerca e Sviluppo del Cielo Unico Europeo e su progetti relativi alla futura integrazione dei Droni civili nelle operazioni di rotta, venga ‘scippata’ alla Campania”. (OPI)



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -