Intercettato veliero con 48 migranti a bordo presso le coste brindisine

Condividi

 

Intercettato un veliero con 48 migranti a bordo, di nazionalità curda e kosovara. Tre scafisti di nazionalità russa ed ucraina sono stati arrestati e l’imbarcazione è stata sequestrata dalla Guardia di Finanza di Brindisi.

L’operazione è avvenuta martedì sera, al largo delle coste brindisine, da parte delle unità aeronavali della Guardia di Finanza impegnate nell’operazione ‘Themis 2018’ e dell’Agenzia Frontex coordinata, a livello nazionale, dall’lnternational Coordination Centre istituito presso il Comando Operativo Aeronavale Guardia di Finanza di Pratica di Mare (Roma) e, in Puglia, dal Gruppo Aeronavale di Taranto.

I finanzieri di un pattugliatore d’altura – insieme ai militari delle vedette veloci del Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Bari – hanno proceduto al controllo di un veliero, accertando la presenza di numerosi migranti sottocoperta, all’interno delle cabine.



NORDSTER – Il veliero monoalbero – lungo circa 15 metri, blu e battente bandiera tedesca, denominato ‘Nordster’ – è stato quindi condotto presso il porto di Brindisi e sottoposto a sequestro. In banchina era già pronto il dispositivo di accoglienza anche sanitario predisposto dal piano prefettizio.

I 48 migranti di nazionalità curda e kosovara – di cui 30 uomini, 6 donne e 12 bambini – sono stati portati presso il Centro d’accoglienza di Restinco. Dalle indagini condotte congiuntamente dai militari della sezione operativa navale e del Nucleo di polizia economico-finanziaria di Brindisi, sono stati scoperti i tre scafisti, V. S. di 49 anni, S. H. di 44 anni – entrambi ucraini – e I. K. di 37 anni, russo. I tre sono stati arrestati per favoreggiamento all’immigrazione clandestina. ADNKRONOS



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -