Migranti, Medici senza frontiere parla di nuovo naufragio

CATANIA, 5 MAR – Ventuno persone, compresa una donna in gravidanza, sarebbero annegate nel naufragio di un’imbarcazione in legno a 55 miglia dalle coste libiche. Lo hanno riferito i trenta sopravvissuti al naufragio, avvenuto due giorni fa, al personale a bordo di nave Aquarius, noleggiata da Sos Mediterranee e gestita in partnership con Medici senza frontiere.

Un giovane del Gambia ha detto di avere “perso mio fratello,che è morto” e che sulla barca erano “in 51, comprese 5 donne, quattro sono affogate e una di loro era incinta”. (ANSA)

Medici senza Frontiere: 24 casi di abusi sessuali, 19 licenziati

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -