Elettricità: sale il prezzo per le seconde case, nel 2019 stangata per tutti

In questi giorni le bollette della luce sono state al centro delle discussioni degli italiani a causa degli aumenti derivanti dalle morosità, ma questo balzello non è l’unico su cui soffermare l’attenzione. Il prezzo della corrente elettrica infatti è uno di quelli che con i suoi continui aumenti ha inciso particolarmente sulle tasche delle famiglie. Dal 2012 ad oggi un nucleo familiare medio nel nostro Paese avrebbe visto levitare il costo del 14,5 per cento. A riferirlo il Codacons, secondo cui una famiglia media pagherà quest’anno 68 euro in più per l’elettricità. Ma, attenzione, la vera stangata arriverà probabilmente nel 2019.

L’anno venturo infatti si passerà nel settore dell’energia dal mercato tutelato (regolato dallo Stato) a quello libero. Ciò significherà che l’autorità statale non avrà più alcuna parola sul prezzo stabilito dalle varie società. Ovviamente, visti certi precedenti delle liberalizzazioni, il timore è che la solita conseguenza sarà quella dell’innalzamento dei prezzi.

Una stangata potrebbe abbattersi inoltre anche sulle seconde case, come sottolinea La Stampa. L’Autorità per l’energia ha deciso infatti che dal 1 gennaio dell’anno scorso chi non risulta residente debba pagare 20 euro al mese di quota base anche se non mette in essere alcun consumo. In pratica si aumenta in bolletta la quota dei costi fissi. E per la Confconsumatori ci sono stati “casi di utenti che si sono ritrovati anche con 130 euro in più da pagare”.

http://notizie.tiscali.it

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -