Dirigente Forza Nuova pestato, antifascisti liberi perché avevano scarpe da tennis

Condividi

 

«Gli autori hanno commesso il fatto con scarpe da tennis e non con calzature (come scarponi) che avrebbero potuto comportare ben più gravi lesioni e l’esito fatale».

È questa una delle motivazioni addotte dal gip di Palermo che ha portato alla liberazione dei picchiatori del segretario provinciale di Forza Nuova Massimo Ursino. Le scarpe, insieme alla mancanza di armi, sono state il motivo della derubricazione del reato da tentato omicidio a lesioni gravi e quindi della scarcerazione dei due antagonisti accusati.

www.ilgiornale.it

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -