Droga, scoperta rete criminale di nordafricani a Bologna

BOLOGNA, 22 FEB – C’era una rete organizzata dietro gli spacciatori di strada che vendono eroina e cocaina nella zona universitaria di Bologna, in grado di smerciare fino a due chilogrammi di sostanza al mese e con almeno tre nascondigli in città. Lo hanno scoperto i Carabinieri della Compagnia Bologna Centro al termine dell’indagine ‘Alfa 31’ che ha portato alla cattura di 5 persone, 4 tunisini e un marocchino, accusati di associazione per delinquere finalizzata allo spaccio di stupefacenti.

Uno è in carcere, con un ordine di custodia cautelare, tre sono agli arresti domiciliari mentre per un quinto è stato disposto un divieto di dimora a Bologna. Ma sono circa una ventina in tutto le persone indagate nell’inchiesta coordinata dalla Procura.

I Carabinieri hanno anche individuato tre ‘covi’ della banda, in altrettanti appartamenti messi a disposizione da conoscenti o clienti compiacenti. I Carabinieri stanno lavorando anche per risalire ai fornitori della droga, in arrivo dal Medio Oriente attraverso la Russia. (ANSA)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -