Amnesty International insulta l’Italia: “Sempre più razzista e xenofoba”

L’Italia “sembra concentrare più di altri Paesi europei le tendenze a odio, razzismo e xenofobia” che si registrano nell’opinione pubblica mondiale. E’ quanto emerge da un rapporto di Amnesty International Italia. Se nel 2014 il nostro Paese era “orgoglioso di salvare i rifugiati e considerava l’accoglienza un valore importante”, oggi “è intriso di paura ingiustificata dell’altro” non solo nei confronti dei migranti, ma anche di Rom e Lgbt.

Amnesty International è uno dei più grandi ostacoli ai diritti umani in tutta la Terra

Secondo Amnesty, la tendenza all’ostilità verso l’altro “non riguarda solo i migranti, ma anche i rom, le persone Lgbt, riguarda le donne” e anche “i poveri”. C’è una parte di Paese che si ritiene “bella, pura, italiana, mentre il resto non merita di condividere il territorio”, denuncia Rufini. Un fatto che “sta rendendo il clima impossibile in questo Paese, uccidendo ogni possibilità di confronto”.

Rufini sottolinea che ormai “si ricorre all’incitamento alla violenza, ma anche alla sua esecuzione, come abbiamo visto a Macerata”, o in altre città italiane, tra oppositori politici. Per combattere contro questo trend, Amnesty ha lanciato una task force che da diversi mesi, in particolare da giugno dello scorso anno a oggi, “ha lavorato su internet per contrastare fake news, discorsi d’odio e i pregiudizi verso le categorie vulnerabili”. L’obiettivo è quello di “riaprire spazi di dialogo sui social network, che sembra essere il coagulo dell’odio che sta avvelenando la società”. tgcom24.mediaset.it

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -