“Macerata è libera”, manifestazione antifascista promossa da Comune e Anpi

Condividi

 

“Macerata è libera”, è questo il titolo della manifestazione indetta dal Comune per oggi, domenica 18 febbraio, insieme ai sindacati e alla solita Anpi.

“Macerata è libera. Non violenta, antirazzista e antifascista” è infatti il titolo della manifestazione, promossa dall’Amministrazione comunale, condivisa sinergicamente da Enti e associazioni del territorio – per riflettere profondamente su quanto accaduto – che si svolgerà domenica 18 febbraio. A presentarla questa mattina nel corso di una conferenza stampa il sindaco Romano Carancini e i firmatari del documento frutto dell’incontro di tutti gli attori della rete antifascista svoltasi il 9 febbraio scorso in Municipio”.

I partecipanti sfileranno con striscioni e cartelli che richiamano la Costituzione Italiana. Presso il Monumento ai Caduti in piazza della Vittoria, verranno dispiegati il Tricolore e tutti i vessilli, verranno letti i 12 principi fondamentali della Costituzione e sarà intonato l’Inno nazionale.

Nel leggere i principi fondamentali della nostra amata Costituzione, esortiamo il Sindaco, e gli organizzatori di questa manifestazione a soffermarsi, e magari rileggere ai partecipanti, il comma 2 e 3 dell’articolo 8 che recitano testualmente:

“Le confessioni religiose diverse dalla cattolica hanno diritto di organizzarsi secondo i propri statuti, in quanto non contrastino con l’ordinamento giuridico italiano. I loro rapporti con lo Stato sono regolati per legge sulla base di intese con le relative rappresentanze.”

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -