La Zanzara, Feltri demolisce Parenzo in diretta: “Fascista, cafonazzo, bestia, vai a fare in c***”

Condividi

 

Un litigio furioso in diretta, in pieno stile La Zanzara. A Radio24 da Giuseppe Cruciani va in scena il faccia a faccia definitivo tra Vittorio Feltri e David Parenzo, con quest’ultimo travolto dagli insulti del direttore di Libero. Motivo del contendere la vicenda orribile del senegalese di 31 anni, clandestino e 5 volte espulso dall’Italia, che ha stuprato una clochard di 74 anni in piazza Vittorio a Roma. Feltri aveva commentato l’accaduto con ironia amarissima, parlando di un “pelo sullo stomaco” da parte del delinquente che sfiora “l’atto eroico”.

Una provocazione, ovviamente, che Parenzo re del politicamente corretto ha voluto stigmatizzare: “Hai detto una bestialità, una volgarità, una frase schifosa. Dovresti chiedere scusa a quella donna”. “Mi sembra di aver capito che Parenzo ce l’ha con me perché ho detto delle cose sensate, delle cose normali e cioè che stuprare una donna di 75 anni comporta un coraggio notevole – replica Feltri in diretta -. Oltretutto una povera clochard, a parte che un minimo di rispetto bisognerebbe averlo. Ma poi c’è anche proprio la forza di questi signori che si adattano a fare cose che noi non faremmo mai, non solo perché è una mancanza di rispetto, ma anche perché, insomma, con una signora di 75 anni non è facile. È tutto lì, ma dov’è il problema?”.

Parenzo non molla l’osso: “Chiedi scusa, è una frase schifosa”. Ed è in quel momento che Feltri decide di asfaltarlo: “Non è che siano soltanto i senegalesi a fare queste cose. Non è un problema di razzismo. Il problema è che noi abbiamo già tante teste di cazzo in Italia e non mi sembra il caso di andarne a prendere di peggiori in Africa”.

E poi, rivolto a Parenzo: “Maleducato e cafonazzo, io dico quello che voglio, esprimo le mie opinioni, se non hai argomenti stai zitto pistolino”. “Tu sei completamente fuori di testa – urla il direttore – vorrei anche insultarti ma non lo faccio per rispetto agli ascoltatori, sei una bestia che non capisce niente, non ascolti e continui a blaterare, non capisci praticamente un cazzo. Una persona normale, come Tronchetti Provera ad esempio, non sarebbe in grado di compiere un gesto del genere, solamente un senegalese infoiato, fuori di testa, che praticamente non vede una donna da giorni. Ma ti pare che è normale un senegalese che si scopa una di 75 anni clochard?”. E quando Parenzo lo interrompe ancora, arriva la mazzata finale: “Sei un fascistello del cacchio, sei l’unico ebreo fascista che ho conosciuto nella mia vita. Vai a fare in culo”.

www.liberoquotidiano.it

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -