Carabiniere pestato a Piacenza: due ‘antifascisti’ in carcere

PIACENZA, 17 FEB – Sono stati condotti in mattinata nel carcere delle Novate, a Piacenza, gli interrogatori di garanzia di Moustafa Elshennawi, 23enne egiziano attivo nel sindacato Si Cobas, e Giorgio Battagliola, 29enne di Bussoleno attivo negli ambienti No Tav, entrambi arrestati da polizia e carabinieri per l’aggressione a un carabiniere durante gli scontri di sabato scorso. Entrambi sono stati sentiti dal gc ip Adele Savastano: lo straniero si è avvalso della facoltà di non rispondere, mentre il piemontese ha reso alcune dichiarazioni. Per entrambi è stata confermata la custodia cautelare in carcere.

Lorenzo Canti, il modenese 23enne, anche lui arrestato per gli stessi fatti, verrà invece interrogato nelle prossime ore. Mentre erano in corso gli interrogatori, all’esterno del carcere circa 150 persone del sindacato Si Cobas e dell’area antagonista hanno gridato slogan e manifestato chiedendo la liberazione immediata dei tre. Imponente lo schieramento di forze dell’ordine. (ANSA)



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -