Haiti: prostituzione e pornografia, licenziati operatori “umanitari” della Ong Oxfam

Oxfam, il Times: “Soldi della Ong usati per andare con giovani prostitute ad Haiti dopo il terremoto”

9 FEB – L’ong britannica Oxfam ha coperto alcuni suoi operatori umanitari senior che hanno frequentato prostitute ad Haiti: è quanto emerge da un’inchiesta del Times che cita un rapporto confidenziale realizzato dall’organizzazione nel 2011. Nel rapporto non si esclude che le prostitute fossero minorenni.

Secondo il Times, l’Oxfam ha accettato le dimissioni di tre suoi operatori umanitari e ne ha licenziati altri quattro per comportamento indegno in seguito a un’indagine interna sullo sfruttamento sessuale, il download di pornografia, il bullismo e l’intimidazione. Nello stesso rapporto confidenziale, l’Oxfam denuncia una “cultura dell’impunità” tra alcuni dei suoi operatori umanitari nel Paese terremotato. (ANSA)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -