Siria: UE e Mogherini inerti davanti alle morti dei bambini

“Gli ultimi sviluppi della guerra civile in Siria – dichiara l’On. Mario BORGHEZIO – sono purtroppo caratterizzati da nuovi eventi luttosi ed emergenze umanitarie. L’intervento delle truppe di Erdogan ha rimesso in moto i conflitti interni per la supremazia nei vari quadranti regionali ed anche le forze governative, tuttora supportate da hezbollah e dai pasdaran iraniani, si scontrano contro i ribelli siriani. Ne è scaturita una lotta senza quartiere intorno a Ghuta ed Idlib, che sta mietendo molte vittime civili, soprattutto bambini (ben 60 nell’ultimo mese secondo fonti vicine all’Unicef) e non risparmia nemmeno scuole ed ospedali.

Mentre la diplomazia internazionale volge lo sguardo o cavilla sull’uso vero o presunto di armi chimiche, la situazione sta precipitando. In questo quadro, è lecito sapere cosa, concretamente, stiano facendo l’UE e l’Alto Rappresentante Mogherini per fermare la strage?

L’UE intervenga subito per proteggere le popolazioni civili e per far rispettare gli accordi che prevedevano precise zone di de-escaltion!”

On. Mario Borghezio – – Deputato Lega Nord al P.E.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -