Pamela Mastropietro, niente accusa di omicidio per il nigeriano

Uno scempio che non si riserva nemmeno alle bestie. Il corpo di Pamela è stato «deturpato completamente», «smembrato in vari pezzi con grossi strumenti da taglio», «mutilato» in più punti: testa, torace, mammelle, bacino, monte di venere, mani, riducendo in due parti braccia e gambe.

I vari pezzi del cadavere, dopo essere stati completamente dissanguati e lavati con «sostanza a base di cloro», sono stati infilati in due valige. Secondo l’accusa sostenuta dal pm Stefania Ciccioli della Procura di Macerata, guidata da Giovanni Giorgio, sarebbe il nigeriano di 29 anni Innocent Oseghale, in concorso con un altro suo connazionale (identificato, ma non ancora arrestato), l’autore di questa atrocita.

Un’operazione da chirurgo dell’orrore che si e spinta fino al punto di asportare organi e porzioni di tessuti, e che lascia ancora aperti tanti interrogativi. Il collo della vittima non e stato infatti ritrovato nei due trolley, cosi come pare manchino all’appello anche parte degli organi genitali.

da IL TEMPO

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Proseguono le indagini sulla morte di Pamela Mastropietro, la 18enne scomparsa da una comunità di recupero nel Maceratese e il cui cadavere smembrato è stato ritrovato in due valigie: ci sarebbe un secondo indagato. Si tratta di un uomo, amico di Oseghale Innocent, il nigeriano di 29 anni fermato. Al momento è accusato soltanto di concorso in spaccio di droga. Le indagini dovranno stabilire le sue responsabilità.

Intanto il Gip esclude l’omicidio dalla convalida dell’arresto di Innocent Oseghale: solo occultamento e vilipendio del cadavere.

Secondo quanto riportato oggi dal Corriere della Sera, Oseghale Innocent avrebbe accompagnato Pamela per comprare una dose di eroina da un altro pusher. E’ questo lo spacciatore finito nel mirino degli investigatori. La ragazza salì poi in casa del nigeriano.

Ci sono ancora molti punti oscuri sulla morte di Pamela. L’autopsia non esclude che possa essere morta per overdose, come sostiene Oseghale.

Il giovane nigeriano ha raccontato ai magistrati di aver perso la testa dopo aver visto la ragazza senza vita. A quel punto avrebbe lui stesso sezionato il cadavere e comprato candeggina per pulire. Ma gli inquirenti sospettano che sia stato aiutato da qualcuno.

www.today.it



   

 

 

2 Commenti per “Pamela Mastropietro, niente accusa di omicidio per il nigeriano”

  1. paolino pierino.

    Si è ammazzata, mutilata e smembrata da sola ?? Magistratura italiana meglio dire rossa ? Dio ce ne scampi e liberi Perché il delinquente era ancora nel nostro paese a spacciare ed ammazzare??

  2. Maria pia Surace Labate

    Nessun commento. Soltanto una forte indignazione contro la magistratura italiana

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -