Spaccio a Venezia, cittadini esasperati ​vogliono pagarsi le guardie private

VENEZIA – Stanchi degli spacciatori, vogliono pagarsi le guardie private per sentirsi al sicuro a casa propria. Succede a Venezia, zona Santa Margherita-San Pantalon, crocevia della Venezia studentesca e della movida notturna. E per questo attrazione principale dei pusher. Non solo, ma già teatro di risse, atti di vandalismo e spaccio di qualsiasi sostanza, dalla cocaina all’eroina.

Come scrive il Gazzettino, le segnalazioni alle forze dell’ordine non bastano più e i residenti hanno deciso di organizzarsi da soli. L’altro giorno circa cinquanta persone si sono date appuntamento con un obiettivo comune: risolvere una volta per tutte il problema dello spaccio sotto le loro case. E la maggioranza si è trovata d’accordo nel mettere mano al portafoglio per pagarsi le guardie. I più convinti erano i proprietari di bed & breakfast e case per turisti, preoccupati – hanno detto – che la presenza di spacciatori possa provocare giudizi negativi su Airbnb. Ma da tutti si è levato l’allarme per una situazione che i normali controlli delle forze dell’ordine non riescono a risolvere…

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -