Roma decine di mercatini dellʼ “usato” gestiti dai Rom

Condividi

 

A Roma sono sempre in aumento i mercatini dell’usato gestiti da persone di etnia rom che vendono merce dalla dubbia provenienza. Le telecamere di Matrix hanno fatto un giro nella Capitale per riprendere la situazione in questi mercati abusivi. Molti dei venditori sostengono che i prodotti esposti arrivino “dall’immondizia” o che li abbiano “ricevuti in regalo” da altre persone.

Vestiti, pellicce, telefonini, pentole, maschere antigas e persino del cibo. Un pezzo di parmigiano costa 2,5 euro e dove non c’è l’etichetta che ne garantisca la qualità, ci sono le rassicurazioni di chi lo vende: “Non è scaduto, l’ho rubato poco fa al supermercato”. Nonostante la situazione di evidente illegalità sono però tanti gli italiani che si incontrano in questi mercatini: “Da quando hanno aperto sto sempre qui. Perché compro? Un euro, non più di un euro”, spiega uno degli avventori.

tgcom24.mediaset.it

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -