Cella troppo piccola, sconto di pena a detenuto condannato per omicidio

Il tribunale di sorveglianza di Firenze ha riconosciuto uno sconto di pena di 57 giorni a un nomade vicentino detenuto a Prato perché le celle in cui era stato collocato in precedenza erano troppo piccole. Le misure, secondo i giudici, non rispettavano gli standard Ue. Riconosciuto anche un risarcimento di 24 euro. L’uomo era stato condannato a 20 anni per l’uccisione, nel 2000, della fidanzata e della suocera e per il rapimento di una bimba.

Thomas Moretti, 40 anni, originario di Bassano, era stato condannato ad altri otto anni per rapina, furto e resistenza a pubblico ufficiale. Non soddisfatto da quanto stabilito dai giudici di Firenze, il 40enne, detenuto in precedenza a Vicenza e a Rovigo, ha presentato ricorso in Cassazione che, ritenendolo un reclamo, l’ha trasmesso nuovamente nel capoluogo toscano dove dovrà essere discusso.  tgcom24.mediaset.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -