L’Italia consegna aiuti umanitari alle città libiche

Condividi

 

“Un ponte di solidarietà”: questo il nome della nuova iniziativa dell’Italia a favore delle città libiche colpite dal traffico di esseri umani e dalla migrazione illegale.

Secondo quanto riferisce l’ambasciata italiana a Tripoli su Twitter, oggi a Garabulli (località costiera situata a circa 50 chilometri a est di Tripoli) sono state consegnate attrezzature mediche “di assoluta necessità” per l’ospedale locale. L’ambasciatore italiano in Libia, Giuseppe Perrone, aveva anticipato in un’intervista concessa ad “Agenzia Nova” lo scorso 10 gennaio che l’Italia avrebbe presto consegnato aiuti alle municipalità libiche in prima fila nel contrasto al traffico di esseri umani. “Stiamo programmando delle cerimonie di consegna alle prime municipalità impegnate nel contrasto al traffico di esseri umani. Già nei prossimi giorni faremo le prime consegne da Garabulli, Zuara, Sabrata, cioè alle città più esposte. Poi si continuerà con tutte le altre. C’è un calendario molto serrato di consegna di questi aiuti umanitari, che sono un segnale di sostegno alla popolazione di queste città”, aveva detto il diplomatico italiano. (Lit) © Agenzia Nova

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -