Pace, amore e tolleranza: strappati manifesti di Fdi vicino alla futura moschea

Condividi

 

“L’imam di Firenze, il sindaco di Sesto Fiorentino e un uomo del governo avevano insultato i nostri manifesti e attaccato la nostra libertà di dire “No alla moschea – Prima gli italiani”. Ecco il risultato di chi fomenta l’intolleranza: le loro “squadracce rosse” hanno strappato i cartelloni di Fratelli d’Italia affissi, pagando le tasse, accanto ai terreni dove avevano deciso di sostituire una chiesa con una moschea senza interpellare i cittadini. Certamente non ci fermano così.
Viva la democrazia, quella a cui i fenomeni della sinistra sono evidentemente allergici”
Giovanni Donzelli

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -