‘Non voglio immigrati da quei cessi di paesi’, bufera antirazzista contro Trump

Secondo i media di regime, in una riunione privata con repubblicani e democratici – presenti nello Studio Ovale – Trump sarebbe sbottato sulla questione immigrati, pronunciando l’ennesima frase shock: “Ma perche’ gli Stati Uniti devono continuare ad accogliere questa gente da questo cesso di Paesi?”.

In reltà i finti antirazzisti non sono neanche in grado di fare una traduzione. Trump infatti non ha detto “cessi di Paesi”, ma paesi “buco del culo” (Shithole Countries).

Ha detto qualcosa di strano? Pare proprio di no. Ha semplicemente interpretato il pensiero dei migranti che infatti, da quei paesi, non vedono l’ora di fuggire per sbarcare negli USA o in Europa. Se quei paesi fossero idilliaci la gente non scapperebbe via. La deriva ideologica antirazzista impedisce perfino di ragionare.

A raccontare per primo quanto accaduto durante il meeting svoltosi attorno alla scrivania presidenziale e’ stato il Washington Post, che ha raccolto le testimonianze di alcuni dei presenti e le ha pubblicate illudendosi di mettere imbarazzo la Casa Bianca, rimediando invece la solita figura barbina.

Armando Manocchia

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -