Siria, esplosione a Idlib: fra i terroristi anche musulmani cinesi uiguri

Condividi

 

 

Un’esplosione nel quartier generale dei combattenti jihadisti a Idlib, nel nord-ovest della Siria, ha provocato la morte di almeno 23 persone, tra cui sette civili. I combattenti erano originari di paesi asiatici, in particolare dell’Asia centrale, e uiguri provenienti dalla provincia cinese di Xinjiang.

Il quartier generale dei “Soldati del Caucaso” è stato completamente distrutto e gli edifici adiacenti sini rimasti gravemente danneggiati.

Dalla fine di dicembre, il sud-est di questa provincia è teatro di violenti combattimenti tra l’esercito siriano e il suo alleato russo da un lato – e i gruppi ribelli e jihadisti dall’altro. L’obiettivo di Damasco è quello di riprendere il sud-est di Idlib per rendere sicura la strada che collega Aleppo, seconda città del Paese, alla capitale Damasco. (askanews)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -