Siria, esplosione a Idlib: fra i terroristi anche musulmani cinesi uiguri

Condividi

 

 

Un’esplosione nel quartier generale dei combattenti jihadisti a Idlib, nel nord-ovest della Siria, ha provocato la morte di almeno 23 persone, tra cui sette civili. I combattenti erano originari di paesi asiatici, in particolare dell’Asia centrale, e uiguri provenienti dalla provincia cinese di Xinjiang.

Il quartier generale dei “Soldati del Caucaso” è stato completamente distrutto e gli edifici adiacenti sini rimasti gravemente danneggiati.

Dalla fine di dicembre, il sud-est di questa provincia è teatro di violenti combattimenti tra l’esercito siriano e il suo alleato russo da un lato – e i gruppi ribelli e jihadisti dall’altro. L’obiettivo di Damasco è quello di riprendere il sud-est di Idlib per rendere sicura la strada che collega Aleppo, seconda città del Paese, alla capitale Damasco. (askanews)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -