Missione italiana in Niger, generale Graziano: “formeremo le loro truppe”

“Daesh in Iraq è stato sconfitto dal punto di vista geografico rimane da mantenere l’addestramento per prevenire altri attacchi ma questo consente di guardare anche alla minaccia dal sud che riguarda il traffico illegale di migranti o di altro genere. E’ in atto una ricognizione che verrà presentata in Parlamento noi saremo di supporto alle forze nigerine per fermare i clandestini e prepararle anche contro il terrorismo. Lo sforzo riguarda circa alcune centinaia di militare solo un Niger. Non saranno impegnate direttamente in combattimento non sarà quindi una missione combact ma di formazione per il controllo dei migranti e stabilità del Niger”.

Così il capo di Stato Maggiore dell’Esercito Claudio Graziano in merito alla missione in Niger annunciata dal presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. (Giuliano Rosciarelli/alaNEWS)



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -